PRO DOMO Case Vacanza - Turismo Sociale

TORNARE ALLA MONTAGNA

Era molto tempo che non tornavo a camminare in montagna.

A volte capita che certe esperienze rimangano indietro, mentre le nostre vite corrono in avanti, asserragliate dai ritmi e dalle pressioni della quotidianità. Eppure, spesso, sono le esperienze più belle e vere: così, quando rimetto piede sulla neve, quando respiro di nuovo quell’aria pungente che ti sgombra il cervello come un abbraccio, capisco la portata di questa mancanza.

Casa Ponte

Casa Ponte

Prima di tutto, la montagna ti spoglia di molte cose: non importa come sei pettinato, quel che indossi, cosa fai nella vita. Conta camminare, salire, coordinare il proprio corpo: non da ultimo, guardarsi attorno e ammirare tutta la bellezza che, semplicemente, esiste. È un invito alla semplicità più pura.

La montagna t’insegna ad amare il silenzio, e allo stesso tempo a riconoscerne i rumori di sottofondo. Mentre cammini, anche quando sei con qualcun altro, esiste sempre un momento in cui il sentiero s’immerge in una quiete di cristallo. Riesci ad ascoltare il suono del tuo respiro e dei tuoi passi; il bosco, la neve, il vento trovano la loro voce e si fanno discreti compagni di salita. Diventa più semplice percepire i propri pensieri e forse, in tutta questa limpidezza e serenità, conoscere se stessi.

La montagna, infine, crea legami. Legami forti, immediati, che non ti saresti aspettato di trovare. Percorrere un pezzo di sentiero insieme, aiutare a portare un zaino, raccontarsi chi si è e perché si sta salendo verso la cima, e poi ritrovarsi a condividere un pasto caldo dentro un rifugio, dormire tutti insieme in un’unica stanza dove il riposo è sacro: la montagna offre tutto questo, e finisce con l’unire.

Quando scendiamo a valle, mi tolgo le racchette e la neve scricchiola sotto gli scarponi. Sono stanca e accaldata, ma mi sento benissimo. Nel bosco c’era profumo di pini e l’ossigeno era dolciastro. Il Passo del Tonale si spalanca tra Lombardia e Trentino, come un vero valico e Ponte di Legno, con l’oscurità che comincia a calare, è un pugno di luci. La casa per ferie Ponte della Pro Domo è a 1200 metri, con il suo grande prato e poi gli alberi: un luogo dove tornare, per tornare alla montagna.

Casa Don Angelo Carioni – Gran San Bernardo 2208 mt – Valle d’Aosta


COMING BACK TO THE MOUNTAIN

It took me long time to come back to the mountain.

It sometimes happens that some experience stay behind, while we carry on with our lives, busy with our daily pace and pressure. However, these experiences are the best and the most authentic ones: so, when I feel the snow under my boot, when I breathe that stinging air that clears your brain as a hug, I do understand how I have missed all of this.

First, the mountain deprives yourself of many things: your hairstyle or your clothes or your job don’t matter at all. What really matters is walking, climbing, and coordinating your body: last but not least, looking around and enjoying all the beauty that simply exists. It’s an invitation to the most authentic simplicity.

The mountain teaches you to love silence and at the same time to recognize his noises. While you are walking, even when you are not alone, you always find a moment for a crystal-like quiet. You can listen to the sound of your own breath and walking; the wood, the snow, the wind find their own voices and become your mountain fellows. It’s easier to perceive your own thoughts and, among this clearness and peace, to get to know your inner self.

Finally, the mountain builds bonds. Strong, immediate bonds that you didn’t expect. Walking some path together, helping to carry a backpack, telling our stories and why we are hiking to the top, and then sharing a hot meal in a mountain shelter, sleeping all together in a big room when the rest is inviolable: the mountain offer this experience and join us together.

When we come down to the valley, I take off my snowshoes and the snow creaks under my boots. I am tired and wet, but I feel so well. In the wood I could smell the pines and the oxygen has a sweet taste. Passo del Tonale is between Lombardia and Trentino, it’s a real passage, and Ponte di Legno, while the darkness is coming down, is a beautiful bunch of lights. The holiday house Ponte of Pro Domo is at 1200 mt., with his big lawn and then the trees: a place where coming back to, to come back to the mountain.