PRO DOMO Case Vacanza - Turismo Sociale

I BORGHI DELLA VALLE D’AOSTA, TRA STORIA E NATURA

La Valle d’Aosta, dove la Pro Domo conta ben due delle sue più importanti case per ferie, è una terra di confine, delimitata dalle vette più alte d’Italia: scenari di selvaggia bellezza, tra granito, ghiacciai e valli, per gran parte dell’anno ricoperti dalla neve.

È terra di esplorazione, a piedi o sciando, ma offre anche moltissima storia grazie a i suoi numerosi borghi e castelli: non è raro intravedere torri in rovina, fortificazioni e manieri, che richiamano il fiorente Medioevo, periodo di crocevia di uomini e merci per questa regione.

Casa San Cristoforo – Ollomont

Casa Don Angelo Carioni e Casa San Cristoforo sono ottimi punti di partenza per visitare i borghi più belli della Valle d’Aosta, che incantano con i loro centri abitati e le atmosfere quiete, anche se vivaci.

Forte di Bard

Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, è una delle località turistiche più famose d’Italia: tra caffè storici, antiche chiese, negozi e cocktail bar, offre alternative per tutti i gusti. Se invece preferiti immergervi in suggestioni più medievali, Bard è il luogo ideale: con i suoi cento abitanti è il comune più piccolo della regione e lo scenario che circonda le case è magnifico, con l’enorme sperone roccioso su cui è costruita la fortezza per cui Bard è tanto celebre. Riedificata dai Savoia nel XIX scolo, oggi la fortezza ospita il Museo delle Alpi.

Come dimenticare poi Fénis, che ospita il famoso castello, monumento nazionale e uno dei simboli della Valle d’Aosta. Le sue vestigia medievali sono costituite da torrioni, affreschi, ballatoi e una doppia cinta muraria: un vero e proprio salto nel passato e nella Storia degli antichi poteri nobiliari di queste terre.

Etroubles

Un altro borgo che amiamo molto è Etroubles. Situato nella Valle del Gran San Bernardo, è dal 2005 un “museo a cielo aperto”, con opere d’arte disseminate ovunque lungo un percorso a tema ispirato al villaggio. Qui si possono assaggiare anche rinomate tipicità locali, come la fontina d’alpeggio e la zuppa con fontina e pane nero.

Chiudiamo poi con Cogne, uno dei comuni più in quota d’Italia. Le vette del Gran Paradiso fanno da sfondo e d’inverno la neve avvolge ogni cose. Per sciatori e appassionati di arrampicata queste zone sono il luogo ideale, ma Cogne fino agli anni ’70 fu anche un importante centro minerario per l’estrazione della magnetite: è così possibile visitare il Museo Minerario Alpino

HAMLETS OF VALLE D’AOSTA, BETWEEN HISTORY AND NATURE

Valle d’Aosta, where Pro Domo has got two of its most important holiday houses, is a land of boundaries, surrounded by the highest peaks of Italy: sceneries of wild beauty, with rocks, glaciers and valleys, covered by snow for the most part of the year.

You can explore this area by foot or skiing, but Valle d’Aosta also offers a lot of history, thanks to its several hamlets and castles: it is not uncommon to admire towers, fortifications and manor houses, which recall the Middle Age, when this region was a crossroads of men and goods.

Don Angelo Carioni House and San Cristoforo House are excellent departures for visiting the most beautiful hamlets of Valle d’Aosta, which enchant with their centres and the relaxing but lively atmospheres.

Courmayeur, at the bottom of Monte Bianco, is one of the most famous touristic locations in Italy: with its historical cafes, shops and cocktail bars, it offers options for everyone. Instead, if you prefer entering a more medieval atmosphere, Bard is the ideal place: with its one hundred inhabitants, it is the smallest village of the region and the scenery around it is magnificenty, with the enormous rocky spur where the fortress of Bard was built. This fortress, rebuilt by Savoia in XIX century, hosts today the Museum of Alps.

How we can forget Fénis, with its famous castle, national monument and one of the symbol of Valle d’Aosta. Its medieval legacy can be found in towers, frescos and city walls: a real jump into the past and the History of the ancient aristocracy of this land.

Another hamlet we love is Etroubles. It is in the Valle del Gran San Bernardo, and from 2005 it is an “outdoor museum”, with its artistic legacy that can be admired along a village-theme focused path. Here you can taste some famous typical dishes, such as fontina d’alpeggio and the zuppa con fontina e pane nero.

Finally, there is Cogne, one of highest hamlets of Italy. Gran Paradiso’s peaks create its scenery and, during winter, snow is everywhere. For skiers and climbing lovers, this area is the ideal, but Cogne, until the 70s, was an important mining center for the extraction of magnetite: so you can visit the Museo Minerario Alpino.