PRO DOMO Case Vacanza - Turismo Sociale

LA GIORNATA MONTANA DELLA GIOVENTÙ ARRIVA ALLA QUINTA EDIZIONE

Oggi, con la primavera ormai alle porte, vogliamo cominciare a scaldare cuori ed entusiasmo per l’evento Pro Domo Impresa Sociale più importante dell’anno: la 5° edizione della Giornata Montana Della Gioventù.

Domenica 3 giugno, presso la Casa San Cristoforo ad Ollomont, avrà luogo quello che per noi di Pro Domo rappresenta il concentrato più autentico delle nostre idee, del nostro spirito e delle nostre finalità. La Giornata Montana della Gioventù è un evento che arriva, quest’anno, alla sua quinta edizione: è rivolto ai giovani di tutta Italia e lo scopo è quello di offrire loro un’opportunità di incontro e conoscenza, accompagnato da momenti di riflessione e di partecipazione.

Attraverso la collaborazione tra l’Associazione S.I.M Onlus (acronimo del motto latino Salus in Montibus) e Pro Domo Impresa Sociale, la Giornata Montana della Gioventù è diventato un momento di formazione consolidato nel tempo. Gli eventi delle precedenti edizioni sono stati trasmessi in diretta mondovisione su Telepace e hanno ottenuto il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Valle d’Aosta. Quest’anno il programma è fitto e lo potete trovare sul portale dedicato alla GMG.

Si parlerà di nuovo di giovani, sport e montagna, grazie agli interventi degli ospiti della giornata, che quest’anno saranno l’Arcivescovo mons. Rino Fisichella, Don Maurizio Patriciello (soprannominato il prete della Terra dei Fuochi) e Francesca Canepa (atleta valdostana pluricampionessa di sci, snowboard e trail running). Non mancherà la musica e, per chi vorrà, la messa collettiva finale.

La Giornata Montana della Gioventù, per Pro Domo Impresa Sociale, è l’espressione più gioiosa e condivisa di quelli che sono i valori del nostro lavoro: l’investimento sui giovani, che sono partecipanti e protagonisti, il rapporto con i luoghi naturali e le comunità, l’importanza delle attività collettive e formative, come lo sport. Questa giornata è una festa, ma vuole rappresentare anche un’affermazione di tutto questo e un’opportunità per riflettere, insieme, su quanto ancora si possa costruire attraverso il binomio turismo sociale e no profit.

THE MOUNTAIN YOUTH DAY ARRIVES AT ITS 5TH EDITION

Today, while finally spring is upcopming, we would like to warm up your hearts and enthusiasm for the most important Pro Domo’s event of the year: the 5th edition of the Mountain Youth Day.

On Sunday June 3rd, at San Cristoforo House in Ollomont, it will happen what is, for us at Pro Domo, the most authentic depiction of our ideas, spirit and goals.

The Mountain Youth Day will celebrate its 5th edition this year: it addresses young people from all Italy and its aim is to offer a chance of encounter and knowledge, through moments of thought and partecipation.

Thanks to the collaboration bewteen Associazione S.I.M Onlus (from the latin Salus in Montibus) and Pro Domo, the Mountain Youth Day has become an important and relevant event in the educational sector. The previous editions were broadcasted worldwide on Telepace channel and obtained the national and regional official patronage.

This year the program is dense and you can find it on its website.

We talk talk about youth, sport and mountain, thanks to our guests that will be the Archbishop Rino Fisichella, father Maurizio Patriciello (named “the priest of Terra dei Fuochi”) and Francesca Canepa (athlete from Valle d’Aosta and skiing, snowboarding and trail running champion). There will be also music and, for the ones interested, a collective final Mass.

The Mountain Youth Day, for Pro Domo, is the most joyful and shared expression of our values: the long-term investement on young people, who are partecipants and protagonists of our projects, the relationship with natural places and local communities, the importance of shared and educationl activities, such as the sports.

This day is a celebration, but also aims to state all of this and be a chance to meditate together on what can still be built through social tourism and no profit activities.